Catania sà coinvolgere col suo fascino di cultura e di tradizioni, è diventata oggi la porta del nuovo sud dell’ Europa . Adagiata alle falde dell’ Etna , Catania è essenzialmente :barocco ed Etna , e poi tutta un vulcano di sorprese.
La prima sorpresa è il mare e la neve. Sembra un impossibile paradosso , invece è Catania . La storia della città si intreccia con leggende greche , arabe . Alle origini la città fu fondata dai Sicani . Nel 729 a .C . si insediarono i coloni Greci Calcidesi . Divenne subito famosa e fiorente , Pindaro chiamava Catania ” città dei gagliardi ” per la fierezza della sua gente. Nel 263 a .C . veniva conquistata dai Romani , dopo la caduta di Roma fu saccheggiata e distrutta da Vandali , Eruli e Goti , riebbe un periodo di splendore con la dominazione Bizantina . Distrutta quasi totalmente l’ 11 marzo del 1669 dall’ eruzione dell’ Etna e successivamente l’ 11 gennaio del 1693 da un tremendo terremoto, risorse in breve tempo.
Oggi , la città di Vincenzo Bellini , Giovanni Verga ed altri personaggi illustri, mantiene inalterato tutto il suo fascino . Centro storico perfettamente conservato con preziosi monumenti come il Castello Ursino del 1239, eretto per volere dell’ imperatore Federico II di Svevia ; il teatro greco del V secolo a .C . e rifatto
in epoca romana ; l’ Anfiteatro romano visibile parzialmente è per grandezza secondo solo al Colosseo ; il Duomo che i Normanni vollero come chiesa fortezza nel 1092 e rifatto nel 1169, dopo il terremoto del 1693 ricostruito con la facciata seicentesca ; l’ elefante di origine misteriosa in pietra lavica sormontato da un obelisco Egizio, di oltre duemila anni fà ; la più monumentale via barocca del mondo è via Crociferi , fiancheggiata dalle sontuose chiese S. Benedetto , S. Giuliano , Gesuiti ; il Teatro Bellini dalla perfetta acustica e il Palazzo Biscari dal barocco particolare ; l’ Orto botanico dove si trovano tante rare
varietà di piante mediterranee e sub tropicali ; la Pescheria colorato mercato del pesce ; a piedi si può
raggiungere la Plaia , lunga spiaggia dalla sabbia dorata ; nel periodo invernale si può sciare sull’ Etna ammirando gli incantevoli scenari che offre il panorama .
Dal 3 al 5 febbraio si svolge la Festa di Sant’ Agata.